Rosa Vanitosa e Tina Margheritina


“Rosa piange perchè gli afidi cicciottelli la vogliono mangiare” N. 4 anni

C’era una volta, tanto tanto tempo fa, ai tempi delle fate e delle creature magiche, dei draghi e degli eroi, il regno di Ascard.

Dovete sapere, bambini, che il re di Ascard aveva un giardino meraviglioso, il più bel giardino di tutti.

Tutte le genti arrivavano da luoghi più lontani per ammirarlo, soprattutto in primavera quando fiorivano rose, iris, narcisi e fiori d’ogni tipo.

In quel giardino reale, proprio vicino ai tulipani rossi e ai profumati narcisi, viveva Rosa Vanitosa.

Rosa Vanitosa era la rosa più vanitosa di tutte. Trascorreva le giornate vantandosi con tutti d’essere la più bella e la più profumata rosa di tutto il giardino..anzi.. di tutto il regno!

Si vantava proprio proprio con tutti: con le farfalle colorate, con le api ronzanti, con le coccinelle nere e rosse, con i simpatici grilli salterini  e con tutti gli altri fiori… in particolare con Tina, una piccola e simpatica Margheritina che viveva proprio proprio vicino a lei.

Rosa si vantava talmente tanto, ma talmente tento che a tutti era diventata antipatica.

“che barba quella Rosa! Sempre a dire quanto è bella e quanto è profumata!! Mai una parola gentile! Mai una carineria!! Ci ha proprio stufato…” dicevano api, grilli, coccinelle, farfalle e fiori del giardino.

Ma Tina era fiduciosa “anche lei avrà un cuore! Anche Rosa è buona e simpatica in fondo” pensava fra sé e sé la piccola Margheritina.

Un giorno Tina si svegliò e senti un pianto vicino a lei: era Rosa. Gli Afidi, i pidocchi delle piante, avevano attaccato una delle sue tenere foglioline e ora stavano risalendo sul suo gambo, per arrivare ai suoi delicatissimi petali.

Tina, senza esitare, decise di aiutarla.La Margheritina era davvero simpatica ed amica di tutti, così chiamò la sua amica Coccinella.

“Rosa e la Coccinella che la salva”

“Coccinella! Rosa è invasa dagli Afidi! So che tu ne vai ghiotta..quindi ti prego! Aiutala!!”

Coccinella acconsentì e si pappò tutti gli Afidi, verdi, dolci e cicciottelli che stavano attaccando la bella Rosa.

Rosa pianse dalla felicità: “nessuno era mai stato così gentile con me! Grazie Coccinella! Grazie Tina! Non sarò mai più antipatica con gli altri da oggi in poi!”

Rosa rispettò la promessa fatta e da quel giorno nessuno la chiamò più Rosa Vanitosa.

Per tutti fu solo Rosa la Bella.

Comments are closed.