Anorgasmia Femminile: cos’è e come sconfiggerla

5920506737_0570d13c18_o

Frecce elettriche… attraversano il corpo.
Un arcobaleno di colori colpisce le palpebre.
Una schiuma di musica cade sopra le orecchie.
È il gong dell’orgasmo.”
ANAÏS NIN

 

COS’È L’ANORGASMIA FEMMINILE?

Si parla di Anorgasmia, o di Disturbo dell’Orgasmo Femminile, quando  l’orgasmo è assente (o richiede tempi eccessivamente lunghi) nonostante sia presente una stimolazione adeguata.

Si stima che circa l’11-14% delle donne non riesca o abbia problemi a raggiungere l’orgasmo. all’incirca 1 donna su 7!

N.B.:

La quantità di stimolazione necessaria perchè una donna raggiunga l’orgasmo varia moltissimo, non solo tra individui diversi, ma nella stessa donna in circostanze diverse.

Alcune donne riescono a raggiungere l’orgasmo con pochi movimenti coitali, mentre altre hanno bisogno di una lunga stimolazione del clitoride prima di poterlo raggiungere, pur non soffrendo di anorgasmia.

SOTTOTIPI

1) ANORGASMIA SITUAZIONALE

  • Anorgasmia coitale Frequentemente l’anorgasmia riguarda in modo esclusivo il rapporto sessuale penetrativo mentre è possibile raggiungere l’orgasmo con altri tipi di stimolazione (sesso orale, masturbazione, utilizzo di sex toys), da soli o con il partner.  Si può in tal caso parlare di anorgasmia coitale.
  • Orgasmo sì. Ma da soli In altri casi la persona non riesce a raggiungere l’orgasmo con il partner ma può indurselo facilmente con l’autoerotismo.
  • Orgasmo clitorideo/ Orgasmo vaginale

2) ANORGASMIA GENERALIZZATA

La forma generalizzata è la situazione in cui la donna non riesce in nessun caso a raggiungere l’orgasmo.

ANORGASMIA: POSSIBILI CAUSE

  •  effetti iatrogeni di sostanze psicotrope (droghe o farmaci, come ad esempio gli SSRI)
  • eccessivo autocontrollo
  • difficoltà di lasciarsi andare
  •  un’eccessiva attenzione al piacere del partner,
  • ansia da prestazione
  • rapporto non positivo col proprio corpo (rapporto con la fisictà, autostima, insicurezza)
  • educazione rigida e sessuofobica
  • problematiche di coppia

COSA FARE

La cura dell’anorgasmia dipende dalla causa che ha originato il problema. Quando alla base c’è una causa principalmente  di natura psicologica il trattamento elettivo è di tipo psico-sessuologico.

Tale percorso e prevede la progressiva elaborazione degli impedimenti psicologici e psico-corporei al raggiungimento dell’orgasmo e di un più pieno abbandono all’esperienza sessuale.

Scopi del trattamento:

  • imparare progressivamente a conoscere e ad ascoltare il proprio corpo e le sensazioni.
  • scoperta dell’intimità

ANORGASMIA E FRIGIDITÀ

Spesso si confondono anorgasmia e frigidità.

In realtà il termine “frigidità” è stato abbandonato poichè vago. Il termine frigidità indicava, in modo più generico, la difficoltà di abbandonarsi al piacere sessuale, mentre l’anorgasmia si riferisce esclusivamente all’impossibilità di raggiungere l’orgasmo.

L’antiquato termine era una sorta di contenitore vago e impreciso per qualsiasi disturbo sessuale femminile. Attualmente (fortunatamente!)  i disturbi che si celano dietro la parola frigidità sono stati identificati come disturbi a sé stanti: disturbo del desiderio, vaginismo, anorgasmia, secchezza vaginale ecc.

 

This entry was posted in Sessuologia and tagged , . Bookmark the permalink.

Comments are closed.