VAGINISMO una porta chiusa all’amore

Cos’è

Il vaginismo è un problema sessuale caratterizzato da:

  • una contrazione muscolare involontaria dei muscoli che circondano la vagina (sensazione di avere un “muro” o una “porta chiusa” all’ingresso della vagina)
  • paura della penetrazione
A seconda del livello di gravità la penetrazione

 

 vaginale (del pene, di un dito o di un tampone) risulta dolorosa o impossibile, nonostante la donna esprima il desiderio di farlo.

 

Si stima che il vaginismo sia presente in circa l’1% della donne dopo la pubertà.
 
Tale problema è una delle principali cause di “matrimonio bianco” o non consumato.

 

La maggior parte delle donne che soffrono di vaginismo presentano una intatta eccitazione sessuale e possono raggiungere l’orgasmo attraverso la stimolazione del clitoride o il petting.
 

Sottotipi:

Vaginismo primario: compare all’inizio della vita sessuale; la donna non è mai riuscita ad avere un rapporto senza provare dolore
 
Vaginismo secondario: compare dopo mesi o anni di rapporti  senza problemi

 Vaginismo situazionale: il dolore non si avverte sempre (ad esempio solo durante i rapporti sessuali ma non se si vuole introdurre uno speculum,  o un assorbente interno)

Cause

Il vaginismo può dipendere da diversi fattori:
fattori biologici:
  • ipertono del muscolo pubococcigeo
  • Imene fibroso
  • malformazioni congenite della vagina o dell’imene
  • sindromi da dolore vulvare (es: vulvodinia)
  • …. 
fattori psicologici:
  • paura del dolore
  • presenza di tabù e inibizioni educative
  • eccessiva importanza attribuita alla verginità
  • paura di gravidanze non desiderate
  • paura della “prima volta” (immaginata come molto dolorosa o traumatica)
  • traumi emotivi specifici (molestie o abusi sessuali,  traumi accidentali agli organi genitali)    

fattori relazionali e di coppia:

  • eccessivo attaccamento alla famiglia di origine.
  • paura di far male alla propria compagna
  • ansia relativa all’idea della penetrazione

A chi rivolgersi

La terapia d’elezione per il vaginismo è la terapia sessuologica.
Rivolgetevi quindi ad un esperto in Sessuologia della vostra zona
(consultando ad esempio l’albo online della Federazione Italiana Sessuologia Scientifica www.fissonline.it)

 

Importante è anche il contributo del ginecologo che con una  visita accurata ed attenta:
  • valuti la presenza di cause organiche 
  • escluda con certezza ogni altra patologia
  • valuti l’intensità della contrazione muscolare
This entry was posted in Sessuologia and tagged , , , . Bookmark the permalink.

Comments are closed.